25 agosto 2016

Che vadano in Paradiso

di Costanza Miriano
La Madonna tra le macerie di Pescara del Tronto

La Madonna tra le macerie di Pescara del Tronto

di Costanza Miriano

È ingiusto fare una classifica del dolore, però non c’è niente da fare: ci colpisce quello che per qualche motivo avvertiamo più vicino. Anche io mi sdegno perché i miei colleghi, giornalisti, danno diverso peso specifico ai morti nel mondo: un parigino vale, a occhio e croce, una novantina di nigeriani. Ogni volta mi ci arrabbio di nuovo, ma poi faccio anche io lo stesso: credo che sia inevitabile. Il nostro cuore non è infinito come quello di Dio, possiamo tenere solo alcuni legami, affezionarci ad alcune cose, sentirci vicini ad alcune persone. Guardando le immagini di altri terremoti non mi sono angosciata tanto. Forse non mi fa onore, ma è così. Continua a leggere

22 agosto 2016

Le domande grandi dei bambini. Ripartire dal catechismo

di admin @CostanzaMBlog

kl

di Costanza Miriano

Se avessi qualche potere nella Chiesa, ripartirei dal catechismo. Innanzitutto dal catechismo dei bambini. Metterei le menti migliori a fare quello, i meno dotati possono anche fare carriera – a gestire il potere non ci vuole molto – mentre a educare un bambino, lì sì che la questione si fa difficile. Dopo il baccalaureato, il megamultidottorato in teologia e lo studio dei padri della Chiesa, tutti a fare catechismo ai bambini piccoli, per fare il cardinale può bastare sicuramente meno talento.

Continua a leggere

21 agosto 2016

Il regno della giustizia e dell’amore, una pericolosa chimera

di autori vari

483x309

di San PIO X 

[…] Ma sono ancor più strane, nello stesso tempo spaventose e rattristante, l’audacia e la leggerezza di spirito di uomini che si dicono cattolici, che sognano di rifare la società in simili condizioni e di stabilire sulla terra, al di sopra della Chiesa cattolica, il regno della giustizia e dell’amore, con operai venuti da ogni parte, di tutte le religioni oppure senza religione, con o senza credenze, purché dimentichino quanto li divide, le loro convinzioni religiose e filosofiche, e mettano in comune quanto li unisce, un generosi idealismo e forze morali prese dove possono.

Continua a leggere

20 agosto 2016

Tutti i luoghi comuni sui benefici della legalizzazione delle droghe leggere, smontati uno per uno

di autori vari

canna

di Alfredo Mantovano

Col suo lungo appello pro legalizzazione Roberto Saviano ha un merito: ha elencato i più diffusi luoghi comuni della cannabis libera. Li ascoltiamo da decenni, monotoni, inalterati, senza riscontri oggettivi, ostili alle evidenze scientifiche. L’autore di Gomorra ce li offre tutti insieme; abbiamo a disposizione il bignamino del legalizzatore grazie a lui e grazie ai media che – quasi unanimi – hanno ripreso il suo video, talora per intero e nella fascia di massimo ascolto, senza farlo precedere o seguire da una sola voce critica. Ma sappiamo pure che la campagna a sostegno della proposta Giachetti, in coincidenza col suo arrivo nell’Aula della Camera, conosce una forte accelerata. L’opposizione di AP ha fatto slittare la discussione da fine luglio a settembre: nel frattempo il terreno viene preparato, confidando su una resistenza di AP simile a quella eroica organizzata contro la legge Cirinnà.  Continua a leggere

18 agosto 2016

Single sempre più numerosi in Occidente. È la crisi dell’identità maschile e femminile

di autori vari

di Tonino Cantelmi  per agenSIR

Singletudine. Fa rima con solitudine, ma ormai è la condizione sempre più frequente o comunque più duratura nei paesi più ricchi, come nel Nord Europa per esempio, quella parte di Europa “progredita”, dove l’eutanasia e il suicidio assistito sono diritti acquisiti e alla quale molti italiani guardano con ingenua ammirazione, come fosse una sorta di eden! Rivoluzione epocale persino in Giappone: in costante e vertiginoso incremento le donne single. E in Italia? Secondo alcuni dati, le mono-famiglie sfiorano il 30%. Certo, nulla a che vedere con la Svezia, dove siamo ormai al 50%.

Continua a leggere

16 agosto 2016

Un saluto pieno di allegria per Ettore Bernabei

di Costanza Miriano

79189

di Costanza Miriano

Mi piacerebbe tanto che il mio funerale assomigliasse, almeno vagamente, a quello di Ettore Bernabei, al quale ho appena partecipato. No, certo, non sarà possibile per la quantità delle personalità presenti, non per i frutti abbondanti  prodotti per la vita del paese, ma per questo: perché ne sono uscita con il desiderio di fare della mia vita un capolavoro, come diceva San Giovanni Paolo II.

Incontrai Ettore Bernabei, l’ho già raccontato, quando frequentavo la scuola di giornalismo della Rai, e mi aveva subito affascinata, tanto che è stata una delle poche lezioni di grandi personaggi del giornalismo durante le quali non mi sono addormentata (generalmente queste testimonianze venivano fatte dopo la pausa pranzo, tempo che io utilizzavo per andare a correre una dozzina di chilometri, e appena, al ritorno in classe, mi sedevo, fronteggiavo qualche piccolo problema con il mantenimento delle palpebre), ma anzi sono rimasta ad ascoltare questo uomo già grande di età, ma con il fuoco dei giovani negli occhi, pieno di passione e di intelligenza. Continua a leggere

14 agosto 2016

L’Assunzione, l’Islam e le contraddizioni della civiltà occidentale

di autori vari

images

di D. Massimo Lapponi

Uno dei pregiudizi più radicati, e più esiziali, della moderna mentalità occidentale è che la sfera dell’amore tra i sessi sia un ambito di natura strettamente privata, che non ha rilevanza per gli interessi comuni e in cui perciò la pubblica autorità, non solo statale ma anche religiosa, non ha né motivo né diritto di intromettersi. Non si è ripetuto ad usura in questi ultimo tempi: “Ora uno non può neanche amare come gli pare e piace?”

Che questo sia un pregiudizio infondato lo dimostra la più elementare riflessione: forse che non dipende dall’amore tra i sessi e dal mistero della generazione umana tutta la vita del mondo e tutto il suo avvenire? Si può dunque lasciare all’arbitrio individuale la stessa fonte della vita dei popoli? Continua a leggere

14 agosto 2016

Italia, il miracolo ucciso dalle lobby

di admin @CostanzaMBlog

il blog di Costanza Miriano

ettore-bernabei
di Roberto I. Zanini       Avvenire  
«Non ho inteso e non intendo fare lo storico». La premessa diEttore Bernabei è dettata da umiltà, ma anche da consapevolezza: «Non ne ho né la preparazione scientifica né la mentalità filologica». Ma quando parli con lui ti accorgi subito di avere davanti un fiume in piena. Un uomo che nonostante gli anni, ottimamente portati, ha il vivo desiderio di ricordare le ragioni dei fasti del boom economico e, di conseguenza, i motivi per cui da quel momento in poi l’Italia ha inanellato una serie di disavventure e vere e proprie sventure politiche, sociali ed economiche.

View original post 1.068 altre parole

10 agosto 2016

Incontri di preparazione al Sacramento del Matrimonio 2017

di admin @CostanzaMBlog

matrimonio2016

Carissimi amici,

è con gioia che vi annuncio, con un po’ di anticipo, le date del prossimo corso di preparazione al Sacramento del Matrimonio.

Il corso sarà composto da 9 incontri. Non è riservato solo ai fidanzati che hanno già deciso di sposarsi, ma anche a fidanzati che desiderano fare un discernimento come coppia per decidere se sposarsi o anche a giovani (tra i 20 e 30 anni) che desiderano comprendere meglio il senso di sposarsi in Chiesa. Per quelli che lo desidereranno al termine del corso è prevista la possibilità di effettuare uno o due incontri personali.

Il corso è per coppie e non per single. Il corso non è per coppie già sposate. Continua a leggere

9 agosto 2016

Francesco e il sultano

di admin @CostanzaMBlog

francesco_sultano-252x300

Il Sultano d’Egitto sottopose a Francesco D’Assisi un’altra questione: “II vostro Signore insegna nei Vangeli che voi non dovete rendere male per male, e non dovete rifiutare neppure il mantello a chi vuol togliervi la tonaca,dunque voi cristiani non dovreste imbracciare armi e combattere i vostri nemici”.

Rispose San Francesco: “Mi sembra che voi non abbiate letto tutto il Vangelo. Il perdono di cui Cristo parla non è un perdono folle, cieco, incondizionato, ma un perdono meritato. Continua a leggere

7 agosto 2016

La teoria svedese dell’amore

di admin @CostanzaMBlog

2016-08-06_104008

Era il paradiso del welfare, la meta di ogni sogno di liberazione. Che cosa è successo alla Svezia? Nel suo ultimo documentario, l’autore di Videocracy Erik Gandini racconta un Paese in cui le persone vivono isolate, sempre più donne single scelgono la fecondazione artificiale e molti anziani muoiono da soli, dimenticati da tutti. E con 80 euro vi spediscono anche il kit per la fecondazione artificiale a domicilio

«Nell’inverno del ’72, un gruppo di politici ebbe una visione rivoluzionaria del futuro. Era giunto il momento di liberare le donne dagli uomini, gli anziani dai figli, gli adolescenti dai genitori». Venne scritto anche un manifesto, La famiglia del futuro. Continua a leggere

6 agosto 2016

Richiesta speciale dell’amore di Dio

di autori vari

dal Trattato dell’orazione di S. Pietro d’Alcantara, contemporaneo di Teresa di Gesù e suo consigliere spirituale.

San_Pietro_d’Alcantara_Teresa_d’Avila_(1683)

RICHIESTA SPECIALE DELL’AMORE DI DIO[1]

 Sopra tutte queste virtù, concedimi, Signore, la grazia di amarti con tutto il mio cuore, con tutta la mia anima, con tutte le mie forze, con tutto me stesso, così come tu lo comandi. O tutta la mia speranza, tutta la mia gloria, tutto il mio rifugio e gioia. O il più amato degli amati, o Sposo fiorente, Sposo soave, Sposo tenero. O dolcezza del mio cuore; o vita dell’anima mia e gioioso sollievo del mio spirito! O bello e luminoso giorno dell’eternità, luce serena del mio intimo e florido paradiso del mio cuore! O mia amabile origine e mia somma sufficienza[2]. Continua a leggere

4 agosto 2016

Il frate uccellino

di emanuelefant

ite_missa

di Emanuele Fant  per Credere

Direte “Arrivederci” alle vostre abitazioni, e scoprirete terre nuove, in questo agosto ancora da scartare. Tra gli incontri, ne farete uno sorprendente, con il santo locale. Un nome che ricorreva senza volto nel vostro calendario, diventerà finalmente persona viva, vi verrà incontro dalla storia, direttamente nel luogo di villeggiatura.

Il santo che a me, questa estate, ha stretto la mano, è Giuseppe Desa da Copertino. Sto in Salento, regione di mare e terra dura, opposti a molto, moltissimo cielo. Qui le nuvole sono arancioni quando applaudono l’ultimo tuffo del sole, qui una vasta notte serena abbraccia in ogni direzione i paesi che hanno case di non più di due piani. Continua a leggere

3 agosto 2016

L’economia, come le religioni, vuole la pace

di autori vari

images

di Ettore Gotti Tedeschi

Il Santo Padre ci ha spiegato che tutte le religioni vogliono la pace , non c’è guerra di religione, bensì economica ,di interessi, per soldi, per risorse, per dominare i popoli. Vediamo di trarre beneficio da questa  considerazione  con una riflessione sul fatto che da sempre c’è  una religione che, sotto varie spoglie,  fa guerra alla  religione cattolica , ed è la gnosi, la “grande sconosciuta”. Fra gli strumenti bellici utilizzati dalla gnosi  c’è anche quello economico. Ma l’economia, come le religioni , vuole pace per esser al servizio dell’uomo. L’economia  non uccide, è solo uno strumento in mano all’uomo che la usa bene o male. E’ l’uomo pertanto che va formato, moralmente, a farlo. E questo è compito della religione, cui si oppongono altre religioni che pretendono di dare  formazioni morali diverse.  Anzitutto  le guerre di religione, purtroppo ci son state e ci sono. (Posso azzardare che la  stessa  Shoah, possa aver rappresentato  una infame “guerra religiosa”  contro una “religione-popolo”?)                                                                Continua a leggere

2 agosto 2016

Non anni, ma anime

di admin @CostanzaMBlog

porziuncola

Una notte dell’anno del Signore 1216, Francesco era immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesetta della Porziuncola, quando improvvisamente dilagò nella chiesina una vivissima luce e Francesco vide sopra l’altare il Cristo rivestito di luce e alla sua destra la sua Madre Santissima, circondati da una moltitudine di Angeli. Francesco adorò in silenzio con la faccia a terra il suo Signore! Gli chiesero allora che cosa desiderasse per la salvezza delle anime. Continua a leggere

30 luglio 2016

Chi sei tu che mi sgozzi?

di admin @CostanzaMBlog

jacques-hamel-1469552766

di don Vincent Nagle

Sono un pochino vergognoso della mia reazione davanti alla morte di Padre Jacques Hamel, l’anziano prete francese che è stato sgozzato durante la messa da due uomini al grido “Allahu Akbar!”. Il suo martirio mi ha colpito profondamente e dolorosamente. Allora perché mi vergogno? Perché nonostante io cerchi di seguire bene le notizie riguardo i movimenti islamisti in tutto il mondo e sappia dei massacri di congregazioni intere in Nigeria, delle moltitudini di persone musulmane e non sterminate nel Medio Oriente, dei tanti miei connazionali americani e delle centinaia di innocenti europei stroncati in bagni di sangue e fuoco, non sono mai entrato del tutto dentro l’esperienza di terrore e dolore delle vittime. Continua a leggere

30 luglio 2016

Un diario per l’estate

di paolopugni

9788851417239-500x500

di Paolo Pugni

Il Diario di Elena, autrice Stefania Perna, edizioni Ancora,( maggio 2016) è un libro che colpisce: a partire dall’ immagine di copertina, un ponte tibetano ed una donna che tenta di attraversarlo, guidata dai consigli di una guida che l’aspetta all’altro capo del ponte.

Un simbolismo potente, per raffigurare visivamente la crisi dei 40 anni, soprattutto femminile, ma in fondo di ogni essere umano che attraversi l’età dei bilanci, vivendo la tentazione di perdersi. O di ritrovarsi in modo più pieno, come suggerisce il sottotitolo: “quarant’anni: perdersi o ritrovarsi?” Continua a leggere

29 luglio 2016

Un catechismo per i bambini

di autori vari

grandi domande

di padre Maurizio Botta

Ho la gioia sincera di  annunciarvi che a fine agosto sarà pubblicato dall’editrice ITACA il primo volume del Catechismo Le domande grandi dei bambini, di don Andrea Lonardo e padre Maurizio Botta, pensato per i bambini dell’eta delle Prime Comunioni.

Non sarà un catechismo ufficiale della diocesi di Roma, né dell’Ufficio Catechistico, perché è bene che ognuno sia libero di utilizzare i testi che ritiene più adatti. Ma abbiamo voluto scriverne uno Don Andrea Lonardo e io perché sentivamo che era importante farlo. Continua a leggere

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: