Tom e Kate porteranno via Alfie

Tom e Kate hanno tentato di poratare via Alfie dall’ospedale con una Equipe medica e un aereo pronti a portare Alfie in Italia. 
La polizia li ha bloccati. 
Gente è accorsa in loro aiuto.

In un video  spiega: «Sono qui con Alfie…ho un documento del Christian Legal Center, dice che ho il diritto di portare fuori dall’ospedale mio figlio». Ma «non mi fanno uscire da qui…Stanno chiamando la polizia». Fuori c’è già l’aereo pronto per portare Alfie l’Italia.DanTEuHX4AA5nZa

Intanto si era radunata una folla sempre più numerosa. Dopo un  braccio di ferro tra l’avvocato della famiglia Evans e i servizi sociali l’Alder (l’ospedale) è stato sollevato dal dovere di cura e  il compito di prestare attenzione medica è assegnato ai  medici italiani, ma il problema è che se il padre (Tom) anche solo tocca Alfie  possono accusarlo di aggressione.

Le ultime notizie dicono che a la mattina del 13 aprile appena riaprono gli aeroporti ad Alfie sarà dato il permesso di partire.

SPERIAMO

 

– L’ESECUZIONE DI ALFIE ERA PREVISTA PER DOMANI  di Benedetta Frigerio

70 pensieri su “Tom e Kate porteranno via Alfie

  1. admin @CostanzaMBlog

    Ci giungono voci vicine alla famiglia che l’Alder Hay Hospital ha chiuso le porte e la gente non può più ne entrare ne uscire. La stampa si sta recando sul posto.

  2. admin @CostanzaMBlog

    Fuori dall’ospedale la strada è bloccata da una protesta. Il popolo di Alfie suona i clacson e grida: «Liberate Alfie Evan!Salvate Alfie Evans!».

  3. admin @CostanzaMBlog

    L’ospedale è blindato e nessuno può entrare o uscire.
    È arrivato il loro avvocato

  4. Luigi

    Forza Alfie Tom e Kate state dando una lezione a tutti noi, a questo occidente malato terminale che vuole uccidere innocenti e anche a quegli uomini di Chiesa che non vi hanno difeso.
    Siamo con voi.

  5. È una cosa da PAZZI!!

    Praticamente un sequestro di persona… e per cosa? Perché nessuno si deve opporre alle loro (ospedale – loro legale – “loro” giudice) opinioni, valutazioni, decisioni…

    1. Paolo Pagliaro

      E’ veramente impressionante. Dopo la Brexit, le elezioni in Italia e nell’est Europa, le proteste su Internet che si vogliono imbavagliare – incontrollabili da parte di chi crede di governare potere, cultura e notizie – i centri del potere si sentono minacciati e non vogliono dare segnali di cedimento a chi non ci sta. E’ un braccio di ferro, e si sta vedendo come si dispongono gli schieramenti, nella società civile e nella chiesa.

      1. non vogliono dare segnali di cedimento a chi non ci sta.

        Hanno capito una cosa, benissimo: che non ci sono più compromessi possibili, o noi o loro. Dopo anni in cui si sono mimetizzati dietro una patina di perbenismo, siamo arrivati allo stadio in cui hanno tirato fuori la faccia feroce. A questo punto non possono più tornare indietro: devono dare il colpo finale. E stanno cercando di sfruttare il momento buono, in cui gran parte della Chiesa “che conta” sta zitta: quale momento migliore?

  6. stefano

    Coraggio resistette e portate Alfie in Italia. Salvini se vuoi diventare premier intervieni per salvare Alfie

  7. admin @CostanzaMBlog

    Da fuori L’ospedale i commenti sono contrastanti: chi dice che oramai è libero, chi invece che i servizi sociali hanno preso Alfie in custodia.

    Certo è che l’avvocato è dentro: si sta trattando.

  8. admin @CostanzaMBlog

    I negoziati continuano l’aereo ambulanza è stato bloccato dalla folla, lo hanno costretto a rimanere

  9. admin @CostanzaMBlog

    Braccio di ferro tra l’avvocato di Tom, Kate e Alfie e i servizi sociali.
    Tocca aspettare, e pregare.

  10. Annamaria

    preghiamo, preghiamo. Signore aiutaci contro questa barbarie legalizzata che si sta scatenando contro Alfie e i suoi genitori. Comabatti al loro fianco.

  11. admin @CostanzaMBlog

    I servizi sociali CAFCASS vuole prendere in custodia Alfie. Fino questo primo pomeriggio i servizi sociali avevano solo un guardiano che seguiva l’aspetto sanitario, i diritti parentali erano ancora tutti in carico ai genitori. Sembra che vogliono togliere tutti i diritti su Alfie a mamma e papà Evans

  12. admin @CostanzaMBlog

    Sta arrivando sempre più gente e polizia, la strada davanti all’ospedale è stata bloccata. Liverpool è accanto ai genitori di Alfie

  13. admin @CostanzaMBlog

    LE ULTIME VOCI VICINO ALLA FAMIGLIA CI DICONO CHE ALFIE DOVREBBE POTER VOLARE DOMANI MATTINA APPENA RIAPRIRÀ L’AEROPORTO –

    fonte Steadfast ONLUS

  14. admin @CostanzaMBlog

    Alder è stato sollevato dal Dovere di cura e adesso il compito di prestare attenzione medica è assegnato ai nostri medici italiani, ma il problema è che se (Tom) anche solo tocca Alfie in questo momento lo prenderanno con l’accuse di aggressione.
    L’aeroporto è stato chiuso.

  15. PaulBrtatter

    Si teme che sia una tattica per stancare la gente che sta fuori così se ne va a casa!!
    Hanno paura di tutta quella gente, non se lo aspettavano!! È il punto di forza per questa famiglia. Domattina è tardi, si inventano un altra cosa.

  16. admin @CostanzaMBlog

    Sembra che riusciranno a farlo partire domani!

    Ma la situazione è complicata. Gli aeroporti ora sono chiusi. Alfie non è più sotto le cure dell’alder, ma affidato ai medici italiani. Ma sembra Tom non possa sfiorare il figlio, pena arresto per aggressione.

  17. Michela

    O Immacolata dello Spirito Santo per il potere che il Padre ti ha dato sugli Angeli e sugli arcangeli ti prego di mandare schiere di Angeli e Arcangeli guidati da San Michele Arcangelo da Alfi nel ‘ospdale nella piazza fuori dai medici per tenere da loro lontano il male ed il peccato
    San Riccardo Pampuri proteggi Alfi !

  18. Valeria Ligori

    Oggi ho pregato insistentemente San Giuda Taddeo, forse il meno conosciuto degli Apostoli, ma il più tosto quando si tratta di casi apparentemente senza speranza… Sono sicura che ci ascolterà anche stavolta. Preghiamo!

  19. Pingback: Tom e Kate porteranno via Alfie? NWO lo vuole uccidere! – Blog di cecchinospadaccino

  20. francesco

    ricordatelo per sempre: questi sono i risultati della democrazia.

    l’abominio comunista aveva almeno delle speranze, l’abominio democratico non ha neppure quelle

  21. Dante Salme'

    La fede senza ragione è solo sogno. Prendere le armi a disposizione e difendere la civiltà cristiana, prima di tutto dai sedicenti cristiani, soprattutto quelli che siedono molto in alto. Ricordino questi fatti perchè di questi fatti dovranno rispondere.

  22. admin @CostanzaMBlog

    Benedetta Frigerio:
    ·
    ORE 24:30: Thomas esce di nuovo dall’ospedale dice che il suo avvocato ha ottenuto che la ventilazione non sia rimossa domani. L’ospedale però vuole rimuoverla comunque sabato. L’avvocato continua la mediazione per portare via Alfie. L’ospedale non ha prove per detenere Alfie, mentre lui ne ha per portarlo via. Thomas chiede a chi sta manifestando di rimanere fino alla fine. Alfie, diminuite le dosi troppo alte di farmaci con effetti sedativi, migliora sempre di più. Il piccolo guerriero non smette di combattere. «E nemmeno noi», grida il popolo di Alfie’s Army.

    1. E’ veramente una situazione straziante…

      Non è difficile vedere nella vicenda di questo bimbo e anche il quella vissuta dai genitori, i passaggi della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo!

      Non è difficile per chi ha occhi per vedere…

  23. Hanno rimandato la data a domani.
    Pensano di sfinire i genitori e la gente con l’attesa… ma stanno arrivando rinforzi dall’Italia.
    Chi conosce qualcuno a Liverpool li aiuti.

  24. Nota sui nostri grandi giornali: Corriere e Repubblica in prima pagina… non hanno NIENTE. La Stampa è irraggiungibile in questo momento. La Verità ce l’ha in prima, Il Giornale in colonna laterale.

  25. admin @CostanzaMBlog

    Sulla vicenda Alfie Evans, segnalo un editoriale di Costanza Miriano sul quotidiano La Verità, di oggi.

  26. exdemocristianononpentito

    Non sono nemmeno furbi (e ve lo dice uno che i marpioni e i furbacchioni li ha visti da vicino): se i genitori, che sono i diretti interessati, non sono d’accordo all’eutanasia, si lascia perdere (“volete andare? Andate”).
    In tal modo si riafferma il principio della libera autodeterminazione, che sta molto a cuore ai sostenitori del fine vita, in modo da avere poi un argomento in più, quando è il diretto interessato a volere la “procedura di che trattasi” (“come noi abbiamo rispettato la libera autodeterminazione nel caso di Alfie, rispettatela voi anche nel caso di dj fabo e wekby”).

    1. @exdc
      È vero quello che dici, ma proprio per questo non è faccenda d furbizia: vuol dire che c’è un disegno, così importante da essere portato avanti nonostante le reazioni (che comunque contano di gestire, essendo in pochi a reagire e tutto passato sotto sordina).

      1. SALVATORE

        Infatti.
        Quello a cui mirano i signori della morte in casi come questo è l’IMPOSIZIONE della morte in prima battuta, anche scavalcando la patria potestà (che vorrebbero abolire perché implicherebbe abolire i risvolti giuridici dei naturali legami familiari), e l’abitudine del popolo a casi di eutanasia forzata, in modo da renderla usuale e affievolire la resistenza di chi si oppone.
        Le varie forma di resistenza, necessarie, non possono prescindere dalla preghiera.

  27. vale

    su “avvenire”,a pag.6 c’è mezza pagina sul farmaco per morire in Francia. nell’altra metà c’è l’appello della mamma di v.Lambert affinchè non stacchino la spina al figlio( l’ospedale di reims vuol fargli fare la fine della Englaro) e la faccenda di Alfie.
    nessun richiamo in prima pag.

  28. Andrea

    Non conviene intasare di nuovo i centralini di Santa Marta? Anche quelli della curia di Liverpool. Non ho intenti polemici sia chiaro, ma in questo momento occorre forzare per fare più clamore mediatico che mai.

  29. Francesco Paolo Vatti

    Non c’è un indirizzo e-mail dell’ambasciata britannica? Potremmo scrivere in massa, chiedendo che la Gran Bretagna abbia un po’ di umanità e rilasci Alfie…

  30. admin @CostanzaMBlog

    Fonte vicinissima alla famiglia ci conferma che, dopo che la polizia ha fatto spostare l’eliambulanza dall’eliporto dove si trovava prima di chiuderlo, l’eliambulanza sta ancora attendendo a Liverpool di poter caricare Alfie.
    Gli avvocati stanno dibattendo ora in tribunale.
    Non appena avremo notizie vi aggiorneremo.
    PREGHIAMO TUTTI

    1. Grazie a Dio si sono radunate fuori dall’ospedale, tante persone di buona volontà… credo anche indipendentemente dal credo religioso, ma semplicemente dotate di intelligenza e cuore limpido.

      Questo se non altro, può impedire che tutto avvenga sotto silenzio e forse può anche costringere chi vuole Alfie morto a retrocedere.

      Non smettiamo di pregare tutti i Santi, Maria Nostra Madre e Iddio Onnipotente.

  31. Luca

    Si direbbe che in Inghilterra siano impazziti: minacciano di scatenare una guerra per presunti e mai verificati attacchi chimici e nel frattempo vogliono ammazzare i propri bambini malati.. bah

  32. La lettera della caposala Hilda Gwilliams dell’Alder Hey consegnata a Thomas Evans:

    Indirizzo della sede Trust

    Cari Ms. James e Mr. Evans

    Desidero riconoscere il momento di difficoltà che voi e la vostra famiglia state passando. I membri del personale dell’Alder Hey è dedito alla cura di tutti i nostri pazienti e le loro famiglie, la loro priorità è proteggere e garantire il benessere e la sicurezza di tutti i nostri pazienti, i visitatori e il personale in ogni momento.

    Nella sera di Giovedì 12 aprile 2018 l’Alder Hey ha affrontato notevoli disagi, soprattutto il reparto di Terapia Intensiva Pediatrica (PICU), in forza di una vasta protesta in favore del vostro figlio Alfie. Un sensibile numero di persone tra vostri familiari e amici sono entrati al PICU nello stesso momento, causando notevole disagio, stress e ansia alle altre famiglie e al personale. Essendo voi al corrente che la politica del PICU permette ai genitori la visita in ogni momento (fatta eccezione per il periodo controllato di handover tra le 19 e le 19.30) e così ad altre 6 membri nominati della cerchia familiare o delle amicizie. Il regolamento del PICU stabilisce che solo 2 visitatori alla volta possono essere presenti e la notte dopo le 20 solo i genitori. Da tutti i visitatori ci si attende un comportamento rispettoso.

    Si riporta che sera del 12 aprile un numero ben maggiore di 10 tra vostri amici e familiari avrebbe avuto accesso al PICU tutti insieme e che il comportamento tenuto dai suddetti visitatori è stato intollerabile. Si riporta che stessero strillando in generale ed intorno a vostro figlio Alfie nella sua stanza, filmando, abusivi, altri pazienti e visitatori, il personale e con atteggiamento percepito da altri pazienti e dal personale come minaccioso, intimidatorio e a rischio.

    Comportamenti del genere sono inaccettabili e non saranno tollerati. Questo Trust [Società con Fondo associato] si schiera fermamente per il principio che coloro che lavorano all’interno di – o forniscono servizi a – il Sistema Sanitario Nazionale, hanno il diritto di operare senza dover temere violenza o abusi. I comportamenti accettati sono già stati discussi con lei da dottori ed infermieri in forza al PICU.

    Desideriamo sollecitarvi a considerare e riflettere sull’impatto che i vostri visitatori hanno avuto sulle altre famiglie e il personale di cura sia al vostro Alfie che agli altri bambini gravemente malati del PICU.

    In seguito alla gravità degli eventi del 12 aprile 2018, le visite saranno d’ora in avanti limitate alle vostre persone ed altri due familiari od amici identificati. A nessun altro familiare o amici sarà consentito l’accesso al PICU. I due visitatori nominati ed identificati di vostra scelta non possono essere sostituiti nel senso per cui non è possibile che siano due diversi da un giorno all’altro. Il Trust si rammarica di questo provvedimento nonostante sentiamo che non ci è stata lasciata altra opzione nell’interesse del benessere e della sicurezza di tutti i nostri pazienti, delle famiglie e del personale.

    A seguito di quanto sostenuto precedentemente circa il materiale filmato di altri bambini, famiglie e del personale, né a voi e né agli altri due visitatori identificati sarà consentito filmare il personale senza il loro consenso, né sarà consentito filmare al PICU qualora ci fosse il rischio che altri bambini e altre famiglie vengano inavvertitamente filmati. Vi è ovviamente consentito filmare vostro figlio Alfie.

    Come precedentemente discusso, non vi è consentito dormire al PICU di notte, non essendo adibito al pernottamento. Vi è ovviamente consentito visitare vostro figlio Alfie in notturna.

    Nel momento in cui veniste meno nell’agire nel rispetto di queste condizioni e continuaste a dar prova di comportamenti inaccettabili, non avrò altra scelta che riconsiderare ulteriormente le modalità di visita.

    Confido che vi atteniate agli atti dovuti e adeguati ai migliori interessi di tutti i nostri bambini, delle famiglie e dello staff.

    Sinceramente vostra,

    Hilda Gwilliams
    Capo Infermiera

    In copia ad Alison Fellowes, PICU dirigente di reparto.
    </blockquote

    da: https://www.breviarium.eu/2018/04/14/hilda-gwilliams-kate-james-alfie-evans/

      1. ola

        Senza voler addossar a singole persone dello staff responsabilita o intenzioni che non e detto abbiano, siamo veramente alla favola del lupo e dell agnello!

  33. Adolfo

    “coloro che lavorano all’interno di – o forniscono servizi a – il Sistema Sanitario Nazionale, hanno il diritto di operare senza dover temere violenza o abusi”

    Giusto. Però tali diritti dovrebbero valere pure per i pazienti. E per i loro familiari.

    Certe affermazioni, pronunciate o scritte da personale sanitario che in realtà sta svolgendo il ruolo di boia di Stato, suonano estremamente beffarde.

I commenti sono chiusi.