Non anni, ma anime

di admin @CostanzaMBlog

il blog di Costanza Miriano

porziuncola

Una notte dell’anno del Signore 1216, Francesco era immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesetta della Porziuncola, quando improvvisamente dilagò nella chiesina una vivissima luce e Francesco vide sopra l’altare il Cristo rivestito di luce e alla sua destra la sua Madre Santissima, circondati da una moltitudine di Angeli. Francesco adorò in silenzio con la faccia a terra il suo Signore! Gli chiesero allora che cosa desiderasse per la salvezza delle anime.

View original post 556 altre parole

3 commenti to “Non anni, ma anime”

  1. E’ una delle pagine più belle e “trasparenti” di san Francesco, grazie di averla pubblicata,
    buon perdono a tutti sr. Cristiana

  2. Pensavo al Perdono di Assisi… Trovo commovente che Gesù stesso dica a San Francesco di chiedere al Papa il permesso di istituire l’indulgenza, come condizione perché Dio stesso la conceda. Dio decide di avere bisogno della sua Chiesa. Chi siamo noi dunque per farne a meno, per dire “io credo, ma a modo mio”??

  3. Costanza esatto! Questo però non significa che molte cose, a livello dottrinale e pastorale, non possano e debbano essere cambiate! Dio sempre fa nuove tutte le cose e l’intera creazione aspetta il Suo regno. un caro abbraccio 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: