Cose pazzesche

di admin @CostanzaMBlog

Berlicche

Ne parlo sempre troppo poco, di Maria. E’ perché sono un testone, uno di quei testoni che fanno una fatica boia a dire quello che provano, quello che sentono. Sono un timido con il nucleo di un razionalista, un pigro che ha sempre timore di disturbare. Eppure se, qualche annetto fa, non avessi trascorso buona parte di una serata in ginocchio davanti ad una sua effige (siamo uomini d’argilla, abbiamo bisogno di qualcosa a cui fissare lo sguardo) adesso con ogni probabilità io non sarei qui a scrivere, voi non sareste lì a leggermi.

Forse è proprio lo strabiliante effetto di quella serata, dove finalmente domandai non cosa volevo ma cosa avevo bisogno, che mi rende così burbero e dimentico. Come un adolescente ribelle che, colpito sul vivo, mai e poi mai ammetterebbe che in fondo la mamma sa bene quello che fa.
Non sono più adolescente, ma in fondo…

View original post 290 altre parole

3 commenti to “Cose pazzesche”

  1. What we want, what we need…is all the same thing, yes? WRONG!!!
    Cosa vogliamo, cosa abbiamo bisogno…è la stessa cosa no? SBAGLIATO!!!

    La Principessa e il Ranocchio è estremamente sottovalutato…forse perchè fa pensare troppo 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: