La teoria svedese dell’amore

di admin @CostanzaMBlog

2016-08-06_104008

Era il paradiso del welfare, la meta di ogni sogno di liberazione. Che cosa è successo alla Svezia? Nel suo ultimo documentario, l’autore di Videocracy Erik Gandini racconta un Paese in cui le persone vivono isolate, sempre più donne single scelgono la fecondazione artificiale e molti anziani muoiono da soli, dimenticati da tutti. E con 80 euro vi spediscono anche il kit per la fecondazione artificiale a domicilio

«Nell’inverno del ’72, un gruppo di politici ebbe una visione rivoluzionaria del futuro. Era giunto il momento di liberare le donne dagli uomini, gli anziani dai figli, gli adolescenti dai genitori». Venne scritto anche un manifesto, La famiglia del futuro.

A volerlo, fu la sezione femminile del partito socialdemocratico allora guidato dal primo ministro Olof Palme.

Che cosa prevedeva il documento? Ce lo spiega Erik Gandini, regista bergamasco autore diVideocracy, che in Svezia vive e lavora. Lo spiega in un documentario importante, di cui si è parlato poco o, comunque, non abbastanza in Italia: La teoria svedese dell’amore. Andato in onda la settimana scorsa sulla Rai  per Doc3, lo potete vedere cliccando qui.

 

Ogni individuo dovrà essere considerato come autonomo, non come l’appendice di qualcun altro. È dunque necessario creare le condizioni economiche e sociali che ci renderanno finalmente individui indipendenti
Manifesto del Partito Socialdemocratico svedese, 1972

continua a leggere su Vita.it

 

5 commenti to “La teoria svedese dell’amore”

  1. E vissero soli, infelici e depressi…se questo lo chiamano progresso?
    Quando l’uomo si mette al posto di Dio la vita diventa un abisso di solitudine, un inferno terrestre…ma quanto sono vere quelle parole del Vangelo che dicono: solo la Verità vi farà liberi!

  2. La cosa più insulsa, per come la vedo io, è che tutto questo è indotto dal mercato e dal capitalismo.
    Il buon Keynes lo spiegò bene: se sposo la mia cameriera riduco il PIL.
    La donna deve lavorare e lasciar crescere i suoi figli ad “esperti e qualificati” professionisti proprio per questo.
    Spero di essermi spiegata, non sto dicendo che l’economia è contro Cristo: negotiamini donec veniam (è la vecchia versione: ora negotiamini dum venio), ma se l’agire economico se homo è oeconomicus è chairo che finisce così.

    • E anche più insulso è che nelle conversazioni spicciole al bar o in coda al supermercato si trova sempre chi dice “eh, magari anche da noi fosse come nei paesi scandinavi, loro sì che sono civili…”.

  3. Tasso di suicidi in Svezia: 12 persone per 100.000 abitanti all’anno. Italia: la metà quasi esatta (dati OMS recenti). Troppo welfare?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: