Il bicchiere mezzo pieno

di Costanza Miriano

Il giorno di Natale, poco prima della mezzanotte, quando ormai la maratona di regali e trigliceridi e baci stava volgendo al termine, mentre salivo le scale della casa dei miei per portare l’acqua della buona notte alle bambine, il mio cellulare ha squillato ed è apparsa la scritta Paraguay. Era il nostro regalo di Natale. La voce di Padre Aldo Trento ha attraversato l’Oceano per riportare il nostro cuore al centro della bellezza della festa.

Continua a leggere “Il bicchiere mezzo pieno”

Contro la povertà

homeless01

 di Emanuele Fant

Gli inviti ad andare dai poveri hanno generato eserciti di volontari che accarezzano gli ex senzatetto e danno loro le caramelline, sentendosi in missione per conto del Signore. Dovrebbero sapere che il Signore si nasconde tra i poveri, non si sovrappone perfettamente a loro. La caccia al tesoro richiede ore, giornate, anni. Convivenza. Il povero va attraversato, come una palude melmosa. Va scrostato. I sentimenti che si devono provare approcciandolo sono il timore e il rispetto, non la leggerezza che genera i sorrisini. Non bisogna fermarsi alle soglie del povero, e dire: “Che carino, sembra il Signore!”.

Continua a leggere “Contro la povertà”

Appunti di viaggio

1

di Cecilia Ricchi

Se dico Cambogia, a cosa pensate?

Alcuni di voi diranno, sì certo è in Asia, paese povero, tanta prostituzione, anche minorile. Oddio non ditelo così a denti stretti, no? Qualcuno un po’ più colto tra voi dirà i siti archeologici di Angkor, sì meravigliosi. Qualcuno interessato alla politica probabilmente dirà ah sì Pol Pot, un dittatore, ma non ricordo bene, era comunista? Continua a leggere “Appunti di viaggio”