Pezzi di orrore: nuovi video del caso Planned Parenthood sottotitolati in italiano

di admin @CostanzaMBlog

f1Ci segnalano nuovi video tradotti in italiano sulla vicenda  del traffico di organi di bambini abortiti di cui abbiamo parlato QUI  (PEZZI DI ORRORE). Qui sotto i link.

 

ATTENZIONE, ALCUNI VIDEO CONTENGONO IMMAGINI MOLTO FORTI!

 

https://www.youtube.com/watch?v=_EbHu0ZF0os

 

Questi sono altri tre sono delle brevi spiegazioni delle “strategie” di Planned Parenthood

 

https://www.youtube.com/watch?v=nv6li_yWsDc

https://www.youtube.com/watch?v=LrhsAoTi_4M

 

 

QUI i precedenti video

grazie a AntonellaX

20 commenti to “Pezzi di orrore: nuovi video del caso Planned Parenthood sottotitolati in italiano”

  1. …a che giova? Al gusto per l’orrore che cova dentro tutti noi?
    O a che sennò? Alla bocciatura della legge Cirinnà?

  2. A che giova ogni anno il 27 Gennaio andare a rivedere le immagini di Auschwitz? Al gusto per l’orrore che cova dentro tutti noi?

  3. A non inebetire dando per scontate realtà ripetute e quotidiane?

  4. …come, per esempio, che sia educativo continuare i pellegrinaggi in questi luoghi del’orrore?

  5. Oh Alvise, ti si è inceppato il disco?

  6. A FARE MEMORIA!!!!!
    un uomo senza passato è condannato a ripetere gli stessi errori…

    Erode non se ne è mai andato la strage di innocenti continua…

    • Temo Angelo che la Storia ci insegni invece che l’Uomo non ha proprio alcuna memoria, spece dei suoi misfatti…
      e le nuove generazioni si succedono alle altre e nuovi errori e orrori si assommano a quelli antichi.

      Se guardiamo oggi all’isis, non sembra di rileggere pagine non di decine di anni addietro ma addirittura di secoli?

      L’Uomo è condannato a ripetere gli stessi errori e questa “condanna” ha molte ragioni.
      Solo Uno può liberarci da questi corpi “votati alla morte” e spesso a “dare la morte”.

  7. Veramente pezzi di orrore!

  8. Si, pezzi di orrore su cui credo sia opportuno fare alcune riflessioni.

    L’aborto è un omicidio e la prima responsabile di questo omicidio è la madre che lo chiede. Naturalmente, dopo la madre, sono corresponsabili gli eventuali uomini che spingono verso l’aborto o che, semplicemente, lasciano sola la madre. Segue poi tutto il personale medico che collabora all’aborto. Infine, sono corresponsabili tutte quelle persone che, a vario titolo, legittimano, in qualunque modo e per qualunque motivo, tale abominevole delitto.

    Ora è certamente vero che la madre, in alcuni casi, può avere delle attenuanti che alleggeriscono notevolmente la sua responsabilità morale. In alcuni casi. Però, in generale, le madri che chiedono l’aborto, non sono migliori di quelle donne, protagoniste dei video, che mercanteggiano come macellai sul prezzo della carne.

    La macelleria messa in piedi dalla Planned Parenthood non potrebbe esistere se non ci fossero madri che decidono di disfarsi del proprio figlio.

    • Sia Lodato Gesù Cristo,
      sia lodata Maria Santissima.

      Bene, frà Centanni: facciamole queste riflessioni.

      Tu dici che la prima responsabile di questo omicidio è la madre che LO CHIEDE.
      E io ti rispondo: riflettiamo su quel “lo chiede”.
      Un tempo, non molto tempo fa, e prima che fosse aperta la “finestra di Overton” sull’omicidio volontario dei bambini in utero (finesta che ebbe il suo compimento con la “legalizzazione” di quell’atto, mediante una “non legge” approvata il 22 maggio 1978, con il numero di protocollo annuale 194): vi era la diffusa consapevolezza, frutto dell’altrettanto diffusa cristianizzazione, che uccidere il figlio che si stava formando nell’utero fosse un crimine.
      Ossia, sia un PECCATO davanti a Dio che un REATO davanti agli uomini.

      Oggi, dopo il 22 maggio 1978: si è arrivati ad un punto tale di “deformazione delle coscienze” (perché la coscienza, come qualsiasi altro “senso”: può essere DEFORMATA dal cattivo uso. E quindi non funzionare più secondo il “programma originario”: che, nel suo caso, è quello di distinguere il vero dal falso) che la gran parte delle donne che vi ricorrono, all’aborto volontario, non hanno più la consapevolezza che ciò che stanno commettendo è un male-in-sé, oltre che male-per-sé.
      E, con le menti “deformate” da una concezione sentimentalistica di se stesse e della realtà circostante… e confermate dalla “legge” circa la “legittimità” dell’opzione-aborto: prendono appunto in considerazione di fare ciò che il loro cuore, che nella gra parte dei casi è già di mamma, si ripugna, istintivamente e “naturalmente” di fare.

      E attestazione e “prova provata” di questa “ripugnanza” del cuore femminile “normale” a commettere l’omicidio nei confronti del bambino che si sta sviluppando nel loro stesso grembo: è l’incidenza altissima della cosiddetta “sindrome post-aborto” nelle donne che all’aborto volontario hanno fatto ricorso, lasciandosi ingannare da ALTRI che tale “aborto volontario” fosse solo e soltanto (o fosse soprattutto) una “interruzione volontaria di gravidanza”.

      E chi sono gli ALTRI che hanno ingannato, nella mente ma non nel cuore (o comunque: non del tutto, nel cuore), sulla reale NATURA di quell’atto che il padre della menzogna ha fatto sì che fosse denominato “interruzione volontaria di gravidanza” in un testo che dice di essere finalizzato alla “tutela sociale della maternità” e che si “traveste” da “legge dello Stato” (ma oggi che i “travestiti” sono così tanti, ed in posti assai alti: è più difficile accorgersene, che la 194/78 della legge ha solo il “travestimento” ma non la “sostanza”)?

      Gli ALTRI sono quasi sempre UOMINI, frà Centanni.

      Sono UOMINI la stragrande maggioranza dei “Potenti… seguaci di Satana” che confabulano e complottano nelle loro segrete stanze, animati da una passione divorante per il potere in quanto tale: dopo che hanno lasciato morire in sé (all’Origine o su questa Terra) l’Amore di Dio.
      E la cui agenda prevede lo scontro PROGRAMMATO tra musulmani contro Cristiani, oltre che “Piani” come:
      – quello Kalergi, che prevede la distruzione di ogni razza e quindi la sistematica sparizione delle razze europee mediante riduzione delle nascite e matrimoni misti
      – l’agenda 21, squisitamente depopolazionista
      – il “Trattato di Roma”, a cui hanno partecipato gli esponenti di quel “gotha” che ha voluto l’ “Unione Europea”: la cui nascita era contemplata sin da allora fondata sul disconoscimento della Sovranità Sociale di Nostro Signore Gesù Cristo, Re dell’Universo la cui Regina è Maria Santissima.

      Sono UOMINI tutti i Giuda Iscariota oggi infiltratisi nei “posti alti” della Chiesa Cattolica e che attivamente ed instancabilmente lavorano “sottotraccia” (ma sul loro nascondimento: Dio ha detto BASTA) per consegnare nuovamente Gesù (che è la Sua Vera Chiesa) ai Suoi carnefici.

      Sono UOMINI tutti i Ministri Ordinati di Dio che, per stolta superbia, sono instancabilmente impegnati sul fronte del FALSO ECUMENISMO come nel caso dell’Arcivescovo di Milano Angelo Scola: il quale, come tanti altri, è perfettamente consapevole dello “scontro programmato” e quindi cerca di evitarlo.
      Il problema -grande, anzi IMMANE- è che cerca di farlo “a modo suo” invece che a Modo di Dio: ed infatti si è “accartocciato” sul FALSO – e satanico- ECUMENISMO invece che sull’Ecumenismo a Modo di Dio.

      Sono UOMINI la gran parte di coloro che lavorarono sulla propaganda alla “legalizzazione” dell’aborto volontario, durante le fasi preliminari della relativa finestra di Overton.

      Sono UOMINI la gran parte dei politici che presero parte alla fase finale di quella finestra di Overton, ossia alla “legalizzazione” dell’aborto volontario (e, vieppiù: sono UOMINI che dicevano di essere “cattolici”. E che, se si sono salvati, si stanno dolorosissimamente pentendo di quei loro errori capitali, dalle conseguenze devastanti su un INTERO popolo: come sempre lo sono le conseguenze degli errori dei “re”)

      Sono UOMINI la grandissima parte dei proprietari dell’industria del porno, “hard” o “soft” che sia: che foraggiano instancabilmente l’aizzare brutale dei sensi negli adolescenti e poi anche dopo.

      Sono UOMINI la grandissima parte dei proprietari delle banche che instancabilmente finanziano (con denaro che non è né loro e né depositato dai depositanti: ma “creato dal nlla”) le iniziative imprenditoriali senza alcun discernimento sul “bene comune” che tale iniziative vanno a favorire.

      Sono UOMINI la grandissima parte dei pervertiti sessuali.

      Sono UOMINI la grandissima parte dei violentatori.

      Sono UOMINI coloro che commettono gli stupri etnici.

      Sono UOMINI la grandissima parte dei titolari di aziende che SFAVORISCONO l’applicazione di quelle, pur blande oltre che contradditorie, leggi che favoriscono la tutela della maternità sul posto di lavoro.

      Potrebbe essere assai più lunga, questa lista: ma scorderei comunque qualcosa.
      Qualcosa che invece Dio, l’Unico Perfetto Giudice: ricorderà comunque BENISSIMO.

      E che mostrerà ad ognuno di noi UOMINI, quanto a responsabilità CONDIVISE e SOLIDALI nella decisione di ogni DONNA lasciata ad abortire per cause quasi sempre riconducibili a noi uomini, ed “ingannata” e “deformata nella coscienza” da una “legge” approvata da noi UOMINI.

      Quindi, riprendo la tua frase, frà Centanni:

      L’aborto è un omicidio e la prima responsabile di questo omicidio è la madre che lo chiede.

      Ed io, appunto, ti ho mostrato che la donna e la madre che quest’omicidio “lo chiede”: è appunto a noi UOMINI, che “lo chiede”. perché è a noi UOMINI che è dato il compito di essere “capi”, sia della famiglia che della società.
      E quindi, abbiamo una DOPPIA ed IMMANE responsabilità, come “capi”:
      1) quella di aver maltrattato i nostri “cuori” al punto da farle arrivare a farci porre una tale richiesta: e quindi averla di fatto favorita in tutti i modi
      2) quella di aver acconsentito, a tale richiesta

      L’aborto è un omicidio in cui le vittime sono due: il primo è il bambino, che è anche figlio, e la seconda è la donna, che è anche madre.

      E pretendere di volersi mettere a fare il “bilancino” delle colpe e delle responsabilità e quindi dire chi è “il primo responsabile” di tale omicidio: significa “anticipare” il compito di Dio.

      Ben diverso è invece impegnarsi perché questa “strage degli innocenti” abbia termine e quindi “andare a monte”, per quanto riguarda gli aspetti “terreni”.
      E “a monte” degli aspetti terreni: c’è sicuramente la “legge” (che, abbiamo detto: della “legge” ha soltanto il TRAVESTIMENTO) che ha “legalizzato” l’omicidio dei bambini nell’utero delle loro madri, contribuendo DECISIVAMENTE all’inganno e manipolazione di quelle stesse madri.

      Ecco perché, frà Centanni, t’invito formalmente alla prossima “9 ore di preghiera per la vita”, durante la quale si “imbraccerà” l’Arma che la Madre di Dio ci ha donato e c’invita instancabilmente ad usare.
      E ci si posizionerà là dove la concentrazione di male è MASSIMA, e dove i demoni si radunano a schiere: ossia davanti a quegli “Ospedali” dove vengono realizzati quegli omicidi che solo il padre della menzogna ha interesse a chiamare “interruzioni volontarie di gravidanza”.
      Non saremo davanti ad OGNUNO di questi “Ospedali”: ma saremo davanti ad uno di tali “Ospedali” in VENTI città italiane, una per regione.
      In Lombardia, saremo davanti al Niguarda.

      I soldati combattono, quando si è in guerra.
      E chi è Cresimato: è un soldato di Cristo Gesù, nato da Maria Perfetta Vergine. Quindi, un soldato di Dio.

      Quel Dio che ha definito l’aborto: OMICIDIO MONDIALE LEGALIZZATO oltre che PECCATO MORTALE MONDIALE.
      Quel Dio che ha esplicitamente approvato l’azione del Comitato Referendario NO194, che si batte con la Preghiera, le Marce, gli Articoli… perché si arrivi ad un nuovo referendum per l’abolizione della “legge” 194/78.
      Quel Dio che ha esplicitamente disconosciuto ed esplicitamente CACCIATO dalla Sua Chiesa: quei Vescovi e Cardinali che Lo hanno tradito, con colpa incommensurabilmente superiore di quella dell’Iscariota. E che, per questo, sono SCOMUNICATI DI FATTO, ai sensi del Codice di Diritto Canonico.
      CDC 1364
      CDC 194

      Grazie per la tua attenzione, frà Centanni.

      Dio ti benedica

      Fabio Massimo, figlio e fratello di Dio, Cattolico Apostolico Romano

  9. giova perché ha indotto la procura di Houston a aprire delle inchieste, il senato federale e circa 20 stati a istituire della commissioni di inchiesta, vari società a interrompere le sponsorizzazioni, 5 stati statunitensi a tagliare i fondi con conseguente calo degli aborti per l’aumento dei prezzi che questi “amici delle donne” hanno subito messo in atto per non perdere un centesimo del loro squallido profitto. giova perché ha risvegliato molte coscienze su quest’argomento. giova perché la verità giova sempre

    • Sia Lodato Gesù Cristo,
      sia lodata Maria Santissima.

      Sacrosantemente giusto quello che scrivi, Alessia.
      Specialmente laddove dici: “giova perché la verità giova sempre”.
      Infatti, la Verità fattaSi Carne ci dice:

      [12]Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. [13]Quando però verrà lo Spirito di verità, Egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future.(Gv 12,6-7)

      Quindi, coloro che hanno ricevuto lo Spirito Santo (e tutti i Battezzati e Cresimati lo hanno ricevuto… no?) hanno Colui che li aiuta anche nel sostenere le verità più pesanti.
      Come, ad esempio, che nelle nazioni “moderne” si compiono “sacrifici umani” di massa in misura quantitativamente e qualitativamente assai maggiore di quanto non si facesse nelle nazioni pre-colombiane.
      E quando si parla di “sacrifici umani” in cui qualcuno “sacrifica” la vita di qualcun altro: è ovvio ed evidente che il destinatario di tale “sacrificio” è quell’omicida fin dal principio che, in quanto padre della menzogna, ci ha convinto che quell’omicidio volontario che è l’aborto possa essere chiamato “interruzione volontaria di gravidanza”.
      Il mio amico Pietro Guerini mi dice che è imprudente definire l’ivg “omicidio volontario”: perché si corre il rischio di essere querelati per diffamazione.
      Tuttavia, essendo inequivocabilmente l’aborto volontario (che il padre della menzogna ci induce a chiamare “ivg”) la soppressione di un concepito appartenente alla specie umana: sfido qualsiasi giudice della Terra a sostenere che un concepito appartenente alla specie umana non sia un essere umano.

      Detto questo, prendo l’occasione di quanto tu hai detto, Alessia: per sottolineare come, sul fronte della “strage degli innocenti”, la situazione negli USA sia, paradossalmente, molto migliore di quella che abbiamo in Italia e nelle altre nazioni europee dove l’aborto volontario è stato “legalizzato”.

      Infatti, negli USA l’omicidio volontario dei bambini nella pancia delle loro mamme: è stato “soltanto” LIBERALIZZATO.
      Quindi, chi lo vuole praticare: può farlo a sue spese, in quelle cliniche dell’orrore di fronte alle quali Dio ha detto oggi il Suo “BASTA”.
      Al contrario, qui in Italia: la “legalizzazione” del “sacrificio a satana” dei bambini non ancora venuti alla luce… è avvenuta mediante STATALIZZAZIONE.
      Qualcuno potrebbe pensare che sia un dettaglio di poco conto: l’omicidio è omicidio, il sacrificio a satana è sacrificio a satana, la soppressione del concepito è soppressione del concepito… senza differenza che esso sia commesso in una “clinica dell’orrore” PRIVATA o PUBBLICA.

      A ben rifletterci, invece: si arriva ad aprire gli occhi su una di quelle “verità troppo pesanti da portare”, senza l’Aiuto dello Spirito Santo (ma in questa “piazza” siamo tutti Battezzati e Cresimati e quindi possiamo tutti beneficiare dell’Aiuto dello Spirito Santo… o no?).
      E tale “verità troppo pesante da portare”: è che i sacrifici a satana dei bambini non ancora venuti alla luce, che si fanno davanti agli “Ospedali” italiani di fronte ai quali il prossimo 5 settembre il Comitato NO194 si riunirà per pregare con l’Arma del Rosario, come fa da quasi tre anni ogni primo sabato dei mesi dispari… sono ancora più ABOMINEVOLI rispetto a quelli che si fanno nelle “cliniche” della “Planned Parenthood” (“Genitorialità Programmata”… ma quanto gli piace, “programmare”, al padre della menzogna? Infatti, ha “programmato” lo scontro tra musulmani contro i Cristiani… e lo ha fatto “contemplando” la scelta fallace del FALSO ECUMENISMO, da lui stesso ispirato, che molti avrebbero fatto per tentare di evitare questo scontro: affidandosi ai propri pensieri ed alle proprie vie invece che lasciandosi condurre da Dio sulle Sue Vie ed ai Suoi stessi Pensieri).
      E perché gli omicidi volontari dei bambini-feti nell’utero delle loro mamme, compiuti negli “Ospedali” italiani: è ancora più ABOMINEVOLE di quelli compiuti nelle “cliniche dell’orrore” della statunitense “Genitorialità Programmata”?

      Per un motivo assai semplice: perché, essendo fatta dallo “Stato” e non da un “privato”… coinvolge DIRETTAMENTE e IMMEDIATAMENTE (ossia… senza mediazione) ognuno di noi, che quello “Stato” riconosciamo come tale.
      E che a quello “Stato” paghiamo le nostre tasse.
      E che per il rinnovo delle istituzioni politiche di quello “Stato” ci rechiamo a votare.

      Chi ha firmato la “legge” 194/78 (era il 22 maggio, giorno di Santa Rita: pochi giorni dopo il ritrovamento del cadavere di Aldo Moro)… ed erano politici “cattolici” come il Presidente della Repubblica Giovanni Leone ed il Presidente del Consiglio Giulio Andreotti… ha firmato l’atto con cui un intero popolo è divenuto MANDANTE del tipo di omicidio più efferato ed abominevole che ci sia: quello dell’essere umano più INNOCENTE che ci sia e più INDIFESO che ci sia.
      Dal 22 maggio 1978: ognuno di noi è MANDANTE della “strage degli innocenti” ossia del “sacrificio di massa a satana” dei bambini non ancora fuoriusciti dall’utero delle loro madri.

      E’ verità quasi impossibile da guardare in faccia: ma, come dicevi tu, Alessia… “la verità giova sempre”.
      Sia a chi ha lo Spirito Santo che lo aiuta a sostenerlo, il peso di quella verità: e ad aprire gli occhi sulla “matrice di inganni” nella quale siamo TUTTI calati, chi più chi meno. Ed a guardarsi intorno e dentro, cercando la via per farsi condurre dallo Spirito che è già in lui: alla “verità tutta intera” che ci è stata promessa da Colui che Lo ha inviato, lo Spirito di Verità.
      Sia a chi NON ha ancora lo Spirito Santo per sostenerla, quella verità: e che, quindi, almeno apre gli occhi su questa sua ESSENZIALE “mancanza”. E si concentrerà, da quel momento in avanti, nella richiesta inesausta al Padre, nel Nome del Figlio, del Dono più prezioso che ci possa essere: il Suo stesso Spirito.

      Grazie per la tua preziosa attenzione, Alessia.

      Dio ti benedica

      Fabio Massimo, figlio e fratello di Dio, Cattolico Apostolico Romano

  10. Caro Fabio Massimo, non sono d’accordo con te sul fatto che la situazione riguardo l’aborto sia migliore negli USA rispetto all’Europa. Rendere l’aborto un prodotto commerciale ha fatto in modo che le cliniche private lo incentivassero il più possibile, come spiegato nei video e in altri che si trovano nell’account youtube di tale Antonella, al punto di collaborare con pedofili e sfruttatori della prostituzione minorile. Io sono un medico e ho lavorato in passato anche nella ricerca, naturalmente la mia esperienza non ha carattere universale, ma dubito che da noi potrebbero accadere cose simili, almeno non su larga scala. In Europa c’è un maggior rispetto per la vita e c’è una rete familiare e sociale che in qualche modo aiuta le donne in difficoltà. E comunque Planned Parenthood negli USA riceve ogni anno circa 500 milioni di contributi pubblici, che costituiscono il 40% del loro budget e per loro stessa ammissione senza quei contributi chiuderebbero perché l’affare non sarebbe più conveniente. Purtroppo ricevono soldi anche dalla commissione europea, “per favorire la salute delle donne in Africa”, dal 2007 circa 10 milioni di euro. Poche settimane fa un parlamentare europeo ha chiesto alla commissione di interrompere i contributi e ora la commissione ha sei settimane di tempo per rispondere.

    • Cara Alessia,
      ti ringrazio per la tua risposta puntuale.
      E’ chiaro che, quando si parla di male di questa portata, che va a NEGARE ciò che Sua Santità Benedetto XVI, in conformità col Magistero di sempre di Santa Madre Chiesa, ci insegna essere un “valore non negoziabile” (concetto che qualcuno afferma, ma non impunemente, di “non aver mai capito cosa significasse”), ossia la vita umana dal suo concepimento al suo termine naturale: è quasi un’esercitazione accademica dire quale declinazione di questo male immane sia peggiore di un’altra.

      Non sapevo che “Genitorialità Programmata” ricevesse contributi pubblici dal “Governo” statunitense: e ciò mi conferma ulteriormente che quelle “forze conservatrici” di cui parlava A69 in altra “piazza” di questa “città” sono in realtà in combutta con quelle esplicitamente anticristiche.
      Perché, ma tu me lo confermerai oppure no: neanche quando sono stati al “Governo” i “repubblicani”, si siano chiamati Reagan, Bush sr o Bush jr, sono mai venuti meno questi flussi pubblici verso le “cliniche dell’orrore” su cui sta OGGI venendo pubblicamente sollevato il velo che fino ad oggi ne aveva tenuti coperti gli abomini.

      E se tale “alzamento di velo” è sicuramente un bene, da un lato;
      dall’altro è anche una grande responsabilità: sia per gli statunitensi che per noi europei che abbiamo una “Commissione” che finanzia anch’essa le “cliniche dell’orrore”.

      Infatti, se provi un attimo a vedere la cosa con gli Occhi di Dio (e, per chi ha lo Spirito di Dio: non è impossibile farlo): cosa vedi, Alessia?
      Cosa vedi, se ti trovi di fronte dei popoli che anche messi di fronte all’orrore puro: continuano ad acconsentirvi e a tollerarlo?
      Tu dici:

      In Europa c’è un maggior rispetto per la vita e c’è una rete familiare e sociale che in qualche modo aiuta le donne in difficoltà.

      Posso anche essere concorde con te, Alessia: ma questo “maggior rispetto per la vita” e questa “rete familiare e sociale più estesa” altro non sono che riflessi, sempre più tenui, del “nocciolo centrale” che era la Fede Cristiana e Cattolica.
      Fede sulla quale era stato possibile erigere, come su roccia, le fondamenta di un’intera Civiltà: la Civiltà Cristiana.

      Gli Stati Uniti, benché fondati da europei: sono nati col “peccato originale” di essere co-fondati dalla Massoneria e, comunque, da europei che si erano già esplicitamente auto-tranciati dalla Vite-Chiesa.
      Da qui, quegli innegabili tratti di maggiore “durezza” che rendono la società statunitense più simile all’Israele vetero-testamentario (ossia quando il Cielo era ancora chiuso, visto dalla Terra e la Terra non era ancora irrorata e vivificata dalla Grazia) che all’Europa Cattolica.
      Europa che è rimasta Cattolica, per molti “aspetti ereditari”, anche nelle nazioni della cosiddetta “riforma” luterana (che è stata in realtà una vera e propria FRATTURA: avvenuta, peraltro, anche per colpe IMMANI di innumerevoli uomini di Chiesa): nazioni dove, peraltro, qualunque turista che abbia ancora le scaglie sugli occhi spirituali, può comunque avvertire immediatamente una “differenza ambientale” rispetto alle nazioni che sono rimaste a tutti gli effetti Cattoliche.

      Quindi, ciò che tu attribuisci all’Europa: non è altro che l’effetto di una molto più estesa EREDITA’ cristiana (verace, e non “avvelenata” dal pensiero massonico -strabordante, nella Costituzione americana, con il suo “diritto alla felicità”- e protestante).
      Il che fa rinvia direttamente ad una molto maggiore RESPONSABILITA’.

      E, in Europa, ad avere la RESPONSABILITA’ maggiore siamo proprio noi italiani, assieme ai francesi.
      La Figlia Primogenita della Chiesa, la Francia.
      La Nazione avente al suo centro e cuore la Sede del Vicario di Cristo, l’Italia.

      E Lucifero, che tutto è meno che che “fesso” e quindi non si lascia menare “per periferie” ma vuole puntare dritto al “centro” (del resto: è un eccellente scacchista): ha sempre mostrato un’attenzione particolare ad entrambe queste Nazioni benedette da Dio.
      E si è ottimamente posizionato in entrambe le nazioni, sia sotto forma di Massoneria politica che sottoforma dell’immensamente più abominevole Massoneria Ecclesiastica.

      Tornando “a bomba”:
      dei contributi dati alle “cliniche dell’orrore” di “Genitorialità Programmata”, sia da parte del “Governo” statunitense che da parte della “Commissione” europea: noi cittadini non abbiamo, in teoria, il dovere di essere a conoscenza.
      Ma che ci sia una LEGGE, approvata dal Parlamento e confermata da un referendum popolare, che LEGALIZZA l’omicidio volontario dei bambini in utero… lo torno a dire… rende noi italiani molto più colpevoli degli americani.
      Quantomeno per il passato.
      Ma ora è il presente.
      E nel presente possiamo ancora scegliere.
      E possiamo scegliere, ad esempio, di lasciar operare in noi Nostra Signora di Guadalupe, “Colei che schiaccia la testa del serpente”: CUATLAXUPEH in lingua nahuatl, la lingua degli aztechi sacrificatori di uomini prima che la Divina Madre di Dio, apparsa a San Juan Diego come Nostra Signora di Guadalupe, evangelizzasse l’intero Messico e, da lì, l’intera America Latina.
      Quella “testa del serpente” si è insinuata surrettiziamente e subdolamente e con la complicità degli uomini di Chiesa: nella nostra stessa “testa”.
      Ma oggi Maria è Venuta per SCHIACCIARLA, quella “testa del serpente”.
      E per farci “ragionare meglio”.
      E per farci “vedere meglio”.
      Senza scaglie sugli occhi e senza infiltrazioni nelle mente: che c’è il rischio, prima o poi, che arrivino ad inquinare lo stesso cuore.
      Quindi, in questo presente, possiamo scegliere e combattere, ANZITUTTO con l’Arma del Rosario: perché l’ABOMINEVOLE “legge” 194/78 sparisca dal nostro ordinamento giuridico, modellato su quel Diritto Romano a qui ha attinto lo stesso Diritto Canonico.

      E possiamo chiedere, in ogni dove ed in ogni momento, chiedere a coloro che sono “mentalmente infiltrati” e non sospettano in alcun modo di esserlo: quando inizia la vita di un essere umano?

      A volte sono proprio le domande semplici, così semplici da non sembrare neanche meritevoli di essere poste: quelle che sono veri e propri “assist” allo Spirito Santo che è in noi, seppur contristato;e che sono da Lui utilizzate per andare in “goal” nella nostra porta.

      Il prossimo sabato, 5 settembre, vi sarà la “9 ore di preghiera per la vita” promossa dall’unica organizzazione pro-life italiana dichiaratamente contro la 194/78 ed esplicitamente indirizzata alla sua abolizione, per via referendaria (ossia: via di popolo).

      A Milano, saremo davanti al Niguarda.

      Trovi le info su NO194.org.

      Grazie per l’attenzione, Alessia.

      Prima di salutarti: puoi dirmi quando quel parlamentare europeo ha fatto quella richiesta alla “Commissione” di interrompere i fondi a “Genitorialità Programmata”?
      Così mi è chiaro quando scadono quelle “sei settimane”.

      Dio ti benedica.

      Fabio Massimo, figlio e fratello di Dio, Cattolico Apostolico Romano

  11. duxcunctator:.

    ..nella nostra società (che piaccia o meno ) si è giudicati colpevoli di un omicidio (se l’aborto per es. fosse omicidio) solo quando un tribunale ci giudicasse colpevoli E stop!

    Iddio poi, (idealmente) ci giudicherà a parte!

    • Quindi, Alvise:
      quando “nella nostra società” non sarà più un omicidio toglierti la vita perché avrai superato l’età definita “utile” dalla società medesima e quindi nessun “tribunale” giudicasse colpevole di omicidio coloro che ti avranno tolto la vita “per via amministrativa” ed operando un “atto sanitario di pubblica utilità”: quell’atto smetterà di essere omicidio, Alvise?

      Te lo ricordi, vero, quel breve testo di Brecht?
      Mi permetto di riparafrasarlo, per poi fartene dono.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un bambino feto ancora nell’utero materno: ma io non feci nulla, perché non ero un bambino feto ancora nell’utero materno… e non ero neanche sicuro che fosse già un essere umano.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un bambino neonato appena uscito dall’utero materno e che aveva una malformazione: ma io non feci nulla, perché non ero un bambino neonato appena uscito dall’utero materno e non avevo malformazioni… e non ero neanche sicuro che fosse già un essere umano.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un bambino neonato appena uscito dall’utero materno per il quale la madre aveva chiesto l’aborto post-parto perché non era psicologicamente in grado di dare seguito alla sua maternità: ma io non feci nulla, perché non ero un bambino neonato… e non ero neanche sicuro che fosse già un essere umano.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un adulto gravemente malformato sin dalla nascita: ma io non feci nulla, perché non ero gravemente malformato sin dalla nascita… e non ero neanche sicuro che fosse mai stato un essere umano.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un adulto in coma dopo un incidente: ma io non feci nulla, perché non ero in coma e non ero avevo avuto un incidente… e non ero neanche sicuro che fosse ancora un essere umano.

      Arrivarono di notte a uccidere colui a cui sarei potuto essere prossimo… un adulto anziano ormai allettato e non più autosufficiente: ma io non feci nulla, perché non ero anziano, non ero allettato ed ero ancora autosufficiente… e non ero neanche sicuro che fosse ancora un essere umano.

      Infine, una sera, prima ancora che fosse notte, arrivarono ad uccidere me… semplicemente perché avevo superato l’età dopo la quale secondo la Società non si ha più il diritto di vivere, nonostante fossi ancora sano ed autosufficiente… mi guardai intorno alla ricerca di qualcuno che potesse aiutarmi ed essermi prossimo… ma non c’era più nessuno. Ed io realizzai, tutto ad un tratto, di aver smesso da tanto tempo di essere umano. Da quando avevo rifiutato di essere cristiano.

      Dio ti benedica, Alvise.

      Fabio Massimo, figlio e fratello di Dio, Cattolico Apostolico Romano

  12. Fabio Massimo, il deputato slovacco Miroslav Mikolasik ha inviato la richiesta di chiarimenti alla commissione il 16 luglio, gli avrebbero dovuto rispondere entro il 27 agosto ma da quello che ho trovato in rete sembra che non l’abbiano ancora fatto. Pochi giorni fa il deputato leghista Lorenzo Fontana ha chiesto alla commissione se ha intenzione di avviare un’inchiesta sulle attività della divisione europea di Planned Parenthood

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: