Pornotossina

2016-10-08_234251

di Giovanni Marcotullio  per La Croce quotidiano

In quest’ultimo anno è la terza volta che mi capita tra le mani un libro che, di riffa o di raffa, tratta il problema della dipendenza sessuale online. Il primo è stato Dipendenza sessuale online del padre gesuita Giovanni Cucci (del quale peraltro conservo bellissimi ricordi accademici). Il secondo è stato Una gioventù sessualmente libera (o quasi) di Thérèse Hargot, che mi è tanto piaciuto da spingermi ad ingegnarmi per portarlo in Italia. Il terzo è stato Pornotossina di Antonio Morra.

 Un gesuita psicologo, una sessuologa filosofa, un webmaster predicatore: il cerchio si chiude senza che ci sia mancato niente. Qualcosa mi dice che questa storia della pornomania ha veramente i tratti di un’emergenza: Cucci analizza le costanti dei casi di dipendenza; la Hargot dedica l’intero primo capitolo del suo libro a bandire una crociata contro la pornografia; Morra spende 150 pagine per svelare i meccanismi dell’assuefazione psicologica (e biochimica, a livello di neurotrasmettitori) alla pornografia. Continua a leggere “Pornotossina”