PADRE MAURIZIO BOTTA – La Parola come seme #monasteroWiFi

Ecco i file audio e video della prima catechesi di Padre Maurizio Botta del Secondo Capitolo del Monastero Wi-Fi del 20 ottobre 2019, a San paolo fuori le mura a Roma con una qualità audio più intellegibile rispetto allo streaming.

Continua a leggere “PADRE MAURIZIO BOTTA – La Parola come seme #monasteroWiFi”

Il programma del MONASTERO Wi-Fi del 19 ottobre 2019

Domani mattina verrà pubblicato un post che sarà costantemente aggiornato con le dirette curate da ALETEIA.

Nei prossimi giorni saranno  disponibili file audio da scaricare e video in alta qualità.

Continua a leggere “Il programma del MONASTERO Wi-Fi del 19 ottobre 2019”

Una fiaccolata a Bibbiano per chiedere verità e giustizia

di Costanza Miriano

Mi dispiace, non sono riuscita a scrivere che qualche post su facebook su Bibbiano, perché proprio mi si blocca il cervello, mi si chiude lo stomaco, mi si spezza il cuore. Non riesco a leggere oltre un certo punto. Non sono riuscita a guardare neanche mezzo video. Non riesco a dire nulla di intelligente, anzi, che dico, non riesco a dire niente. D’altra parte se ti raccontano che hanno sgozzato dei bambini e tu sai che è già successo e non puoi fare niente per fermare la lama, che puoi dire? Per come la vedo io strappare un figlio ai genitori con l’inganno, distruggerne anche il ricordo, affidarli ad altri che nella migliore delle ipotesi non li amano come i genitori (nella peggiore volevano i soldi dell’affido) è come sgozzarlo, quel bambino. Ti hanno detto che è successo, ti muore il grido in gola…

 

Continua a leggere “Una fiaccolata a Bibbiano per chiedere verità e giustizia”

Limiti d’età

il blog di Costanza Miriano

di Costanza Miriano

Se di una quercia indovini l’età contando i cerchi, per una donna bisogna contare i minuti che servono a rendersi presentabile in costume dal momento in cui si sveglia. Che poi bisogna vedere di che periodo dell’anno stiamo parlando.

Se parliamo di una mattina di gennaio, al momento bikini servono, a una quarantasettenne media, duecentocinquantanovemiladuecento minuti, cioè sei mesi. Perché è ben noto che prima di metterti in costume devi metterti in costume, cioè prendere sole e aria e acqua, ma al riparo da occhi che non siano quelli di una delle sei sette amiche che ti perdonano tutto, quelle che ti hanno visto in sala parto o comunque subito dopo, con la ritenzione idrica e i capillari e quelle increspature sulla coscia che negherò fino alla morte di avere mai avuto.

View original post 928 altre parole