Monastero wi-fi del 19 ottobre, ultima chiamata! #monasteroWiFi

di Costanza Miriano

Fermare il frullatore in cui vivo e mettere ogni giorno in fila le cose, dare lo spazio e il tempo a Dio, a mio marito, ai nostri figli, smettere di rincorrere le urgenze e prendermi la parte migliore, dare le energie e le risorse – affettive, economiche e via dicendo – a ciò che conta davvero. Credo che la mia emergenza spirituale sia il discernimento: giudicare le cose che mi succedono, le mie emozioni e i sentimenti, giudicare a cosa accordare il mio tempo e le forze, a cosa togliere risorse. Ognuno ha la sua fatica ed emergenza spirituale se vive seriamente, cioè facendo un lavoro su di sé, stando presente a quello che vive, con gli occhi interiori bene aperti, senza cedere troppo spesso all’addormentamento (tanto lavoro per l’industria dell’intrattenimento). Però è un combattimento spirituale, e servono le armi (cioè, voglio dire, anche con le armi non è affatto detta che si vinca, ma disarmati si perde proprio facile facile).

Continua a leggere “Monastero wi-fi del 19 ottobre, ultima chiamata! #monasteroWiFi”

Aggiornamenti sui preparativi per l’incontro del 19 ottobre. #monasteroWiFi

di Costanza Miriano

Qualche piccolo aggiornamento sui preparativi per l’incontro del 19 ottobre – dalle 9.15 alle 17 – che, lo ricordiamo, a causa della concomitanza con la manifestazione della Lega è stato spostato dalla basilica di San Giovanni in Laterano a quella di San Paolo fuori le mura, che poi se lo incontro, San Paolo, cioè se vado in cielo, secondo me oltre a chiedermi i diritti per i titoli dei libri adesso avrà da brontolare anche per la caciara che faremo coi nostri abbracci piumati e gli scambi di seibellissima e santini e tutte quelle cose che facciamo sempre noi sciatagalline (termine tecnico genovese per indicare quelli che vanno nei pollai a spaventare le galline facendo confusione).

Continua a leggere “Aggiornamenti sui preparativi per l’incontro del 19 ottobre. #monasteroWiFi”