Monastero Wi-Fi, il richiamo della preghiera

di Costanza Miriano

Sabato 28 maggio sono tornata da Milano – dove si è tenuto il secondo Capitolo del Monastero milanese, in pratica una giornata di lodi, messa, rosario, adorazione, e catechesi sul tema della preghiera, aperta a tutti – con un sorriso largo e il cuore pieno di gioia: vedere tante amiche che si sono date da fare, in squadra, senza protagonismi, senza leader, solo per invitare altre persone a venire in chiesa per ascoltare roba buona e pregare insieme, per me è un segno dell’esistenza di Dio. Questo è il femminismo che mi piace. Donne che si mettono insieme, fanno lavoro di gruppo, e lo fanno bene (quando si lavora con amore le cose vengono magnificamente) per far emergere altre persone, e per permettere a tutti di ascoltarle.

Continua a leggere “Monastero Wi-Fi, il richiamo della preghiera”

Preghiera del cuore

Mentre ci prepariamo a partecipare, in presenza o da lontano – in collegamento, o solo col cuore, come per esempio chi sarà in viaggio o lavorerà – al terzo Capitolo Generale del Monastero wi-fi (2 ottobre a Roma, san Pietro), e cerchiamo di farlo soprattutto lavorando sul cuore, vorrei dirvi che per me la parte sicuramente più difficile è stata fare la scaletta degli oratori: c’è così tanta ricchezza e bellezza nella Chiesa che ho sudato letteralmente freddo per giorni e giorni. Mi ha aiutato un po’ la Provvidenza perché alcune persone che avevamo invitato non possono venire, nonostante lunghe trafile di mail e telefonate e verifiche e tentativi di incastrare (tipo padre Serafino Tognetti che ha un matrimonio, e a un certo punto avevamo pensato anche all’opzione di paracadutarlo su san Pietro per far prima da Firenze). Una delle persone che avrei tanto voluto invitare è madre Maria Emmanuel Corradini, badessa del monastero di san Raimondo, a Piacenza, sapiente e accogliente donna di preghiera, ma anche super energica donna di azione… Ha preferito non lasciare la clausura (ma ci riproveremo!), però ci ha inviato due regali per prepararci. Ecco il primo (che poi sarà il tema della catechesi finale). Troviamo qualche minuto per lavorare sul cuore, per dissodarlo e renderlo più fertile.

Continua a leggere “Preghiera del cuore”