Un cuore acceso da Cristo

 

Cari amici,

Alcune settimane fa mi hanno chiamato al capezzale di un paziente terminale già vicino a morire. “Don Juan Como estas?” E lui, con un filo di voce: “Molto bene padre”. Dopo alcune ore è morto. E la cosa che mi impressiona e commuove è che quasi tutti di fronte alla morte hanno questa posizione, frutto di una cultura che guarda al momento finale come il compimento del destino ultimo dell’uomo. Però non è solo una questione culturale ma anche educativa, cioè di come si accompagnano i pazienti terminali ad affrontare la malattia e la morte. E qui entra in gioco la tenerezza, il voler loro bene, il coinvolgerli con il loro dolore.

Continua a leggere “Un cuore acceso da Cristo”