“Guardiamo in faccia l’Europa e cambiamole i connotati”. Un manifesto per tutti. Sottoscrivete

Ho trovato questo manifesto platealmente, pacificamente, evidentemente ragionevole. Ringrazio Luigi Amicone per avermi chiesto di firmarlo tra i nomi di punta, pur non essendo io di CL. Non ne conosco gli sviluppi e le future implicazioni politiche. Semplicemente mi è sembrato giusto, e urgente. Chi vuole, firmi, a favore della vita punto e basta.       C.M.

europa-bandiera-borse-jpeg-crop_display

Luigi Amicone – Pupi Avati – Lodovico Festa – Giorgio Israel – Costanza Miriano

Per non rassegnarsi a un’Europa ava di vita e ideali. Per dire sì al miracolo che salva il mondo comune dalla sua distruzione e no alle nuove schiavitù. Una firma per “rifare” popolo e politica.   CONTINUA SU TEMPI

4 pensieri su ““Guardiamo in faccia l’Europa e cambiamole i connotati”. Un manifesto per tutti. Sottoscrivete

  1. vale

    “la quinta sezione del tribunale penale di milano ha assolto dal reato di alterazione di stato civile una coppia cheaveva comprato un neonato in ucraina attraverso la pratica dell’utero in affitto aveva tentato di attribuirselo dopo il ritorno in italia come se fosse nato direttamente dalla coppia.
    …resta in piedi una sanzione amministrativa per aver dichiarato il falso a pubblico ufficiale dell’ambasciata di kiev.
    la coppia non ha violato le leggi ucraine che ammettono la maternità surrogata,dice il tribunale.
    …quel che dicono i giudici milanesi è che il figlio è oggetto di un diritto ed è quindi un bene acquistabile.
    L’espresso annuncia trionfalmente la notizia.( ma và?)”

    il foglio giov. 27 febbraio 2014 pag 3

    ora manca solo il permesso alle coop di vendere “surrogazioni” ai loro sportelli-per i soci, naturalmente, ed a de benedetti, visto che gli è andata male con sorgenia e olivetti, a surrogare nelle sue cliniche convenzionate- va da sé-coi soldi pubblici.
    voilà, risolto il problema della denatalità.

I commenti sono chiusi.